Nuova musica per il tuo viaggio

La Creatività del Carnevale di Cadice

11 giorni di visi dipinti e di manifestazioni colorate di satira e di allegria

Conosciuto in tutto il mondo, si festeggia da tempi immemori e attira folle sempre più numerose. Tutta la città è coinvolta, la fantasia non ha limiti e dà origine a una grande quantità di performances colorate, le strade e i locali si riempiono di costumi e facce dipinte, di balli e di canti che creano un evento unico. Esplode l’allegria.

Cadice Carnevale 01
© Alcalaina 2015 | Flickr

Creatività travolgente

Protagonisti della creatività travolgente che dilaga in città sono soprattutto i giovani perché Cadice è sede della Escuela Superior de Lenguas Modernas e ospita alcune facoltà accademiche frequentate oltre che da spagnoli anche da numerosi studenti europei del progetto Erasmus e da studenti del mondo. Per qualche giorno dimenticano lo studio lasciandosi contagiare dall’allegria che unisce tutte le nazionalità in questa antica e bellissima cittadina del sud. I giovani sopraggiungono numerosi anche da tutta la Spagna e gli ostelli si riempiono di voci multilingue. 

Erizada Ostionada

Cabalgata del Humor 

Il Carnevale dura undici giorni e finisce l’ultima domenica prima della Quaresima. Nella prima domenica del Carnevale si tiene la Cabalgata Grande, la sfilata dei carri allegorici, mentre nell’ultima domenica c’è la Cabalgata del Humor, esuberante e vivace con musica e danze. Si conclude il martedì grasso con la Quema del dios Momo un grande falò che brucia il dio del Carnevale, ma, per chi ancora non fosse pago, nella domenica dopo la chiusura ufficiale c’è anche il Carnaval Chicuito (il Carnevale Piccolo) ossia il botto finale che fa scendere in strada ancora una volta gli abitanti della città in un ultimo momento di euforia. 

Cadiz Carnevale Strada

Goliardia dipinta sul viso

La goliardia del Carnevale di Cadice è incentrata soprattutto sul dipingersi il viso e sulla satira spassosa delle canzoni, accompagnate dalla musica di antichi strumenti come il Pito, la Bandurria, il Bombo y platillo e dalla chitarra
A Cadice tradizionalmente non si usano maschere anche se ultimamente possono comparire per via della grande partecipazione di gente esterna alle usanze della città.

Carnaval Cadiz Andalucia

Sfida fra canzoni satiriche

Ogni anno i gruppi folcloristici, quali per esempio i Coros, i Chirigotas, i Comparsas, i Cuartetos, i Contadors, i Romanceros, e fuori dal concorso ufficiale i Chirigotas ilegales, partecipano al grande Concurso Oficial de Agrupaciones de Carnaval presso il Teatro Falla, interpretando brani sempre divertenti e irriverenti se pure non frivoli. Se lo studio dei testi, della musica e della sceneggiatura, del trucco e dei costumi che caratterizzeranno il gruppo inizia già in autunno, la competizione dura tutto il mese di gennaio e viene tramessa in televisione: 160 gruppi si sfidano a suon di musica, canti e battute, la finale dura fino all’alba del sabato quando i vincitori aprono i festeggiamenti in strada. A questo punto in ogni via di Cadiz, in ogni angolo o piazza, nei locali e fin sulle spiagge vi sono esibizioni canore accompagnate dal tango o dal flamenco, dal pasodoble o da musiche sudamericane. Non mancano la musica classica o il jazz, il samba e la rumba. 

Street food della tradizione

Pestiñada, Erizada e Ostionada populares. Un altro evento stuzzicante che precede il Carnevale è costituito dalle giornate dedicate alla gastronomia del posto: il sabato prima dell’inizio del concorso nella città vecchia c’è la Pestiñada, in cui si servono dolcetti di miele in stile arabo (pestinos) con un bicchierino di anice e nei giorni seguenti si possono godere l’Erizada, dedicata ai ricci di mare (erizos de mar) e l’Ostionada populares, dedicata alle ostriche (ostiones). Per tutta la durata del Carnevale nelle strade e nelle piazze si può gustare un ottimo street food. 

Erizada Ostionada Street

Il Carnevale di Cadice non ha mai cessato di esprimere le contraddizioni del nostro tempo, di manifestare dissenso verso il potere politico e religioso, di cantare ingiustizie, di sfogare le insoddisfazioni con autoironia mantenendo il buonumore. Nel periodo franchista il Carnevale fu proibito ma il sindaco di Cadiz riuscì ad aggirare l’imposizione cambiandogli il nome in “Fiesta Tìpica Gaditiana”, però solo i cantori potevano mascherarsi senza pericolo di incorrere in sanzioni o azioni repressive. Nel 2017 ricorre l’80° anniversario del divieto del carnevale da parte della dittatura fascista di Franco, inoltre coincide con il 40° anniversario del ritorno al nome originale di Carnevale di Cadiz. Saranno questi i temi della competizione COAC (Concurso Oficial de Agrupaciones de Carnaval) del prossimo anno.

Cadiz è gemellata con Cuba e ricorda i colori, l’allegria e il calore della gente dell’Avana

Cadiz è certamente una fra le città più vecchie d’Europa, il suo centro racconta una storia di 3000 anni. Circondata quasi completamente dal mare diventò un importante porto commerciale dopo la scoperta dell’America, ancora oggi la luce incredibilmente tersa del sole rischiara 129 torri delle 160 rimaste, vennero erette dai mercanti per avvistare le loro navi di ritorno dal nuovo continente, la più alta (45 metri) è la Torre Tavira. Una stretta striscia di terra attraversa il mare unendo la città moderna a quella antica. Per accedere al centro storico si passa dalla Puertas de Tierra, nelle antiche mura. Anche il ponte La Pepa, il più lungo della Spagna, la collega alla terraferma. Nella città vecchia la Linea Carmesí, un percorso colorato sulla pavimentazione conduce ai luoghi più interessanti. Un altro itinerario altrettanto coinvolgente è il Tapeo che porta ai tipici bar del posto dove si gustano le famose tapas. I locali che propongono musica dal vivo si concentrano nella zona di Punta San Felipe e d’estate anche sulla Playa de la Victoria e del Paseo Marítimo

Cadiz Gran Teatro Falla

CARNEVALE DI CADICE 
Quando: dal 23 Febbraio al 5 Marzo 2017
Siti Ufficiali: carnavaldecadiz.com  -  facebook.com/CarnavalyCOAC

Carnaval De Cadiz 05
Carnaval Cadiz Locandine