Nuova musica per il tuo viaggio

Sull’antico Ferrocarril De Sóller

Il Liberty di Maiorca attraverso i finestrini delle carrozze d’epoca.

A pochi chilometri dal mare si trova l’incantevole cittadina di Sóller, collegata al Puerto de Sóller da una tramvia secolare. L’affascinante viaggio su ferrovie d’epoca può iniziare col trenino che parte da Palma di Maiorca.

Orange Express
Tram Ferrocarril de Sóller | Ester Teruzzi - Maiorca - Agosto 2016

Il Ferrocarril de Sóller è il treno storico che collega Palma di Maiorca alla città di Sóller.

Prenderlo significa fare un viaggio indietro nel tempo, alla scoperta dell’eredità dello stile Liberty sull’isola di Maiorca, che in Spagna prende il nome di Modernismo, delle piantagioni che si distendono a perdita d’occhio e della varietà del paesaggio naturale. 

Palma Stazione
Stazione del Ferrocarril a Palma di Maiorca | Ester Teruzzi - Maiorca - Agosto 2016
Orange Express Liberty
Ferrocarril de Sóller | Ester Teruzzi - Maiorca - Agosto 2016
Orange Express Carrozza
Ferrocarril de Sóller | Ester Teruzzi - Maiorca - Agosto 2016

Il viaggio inizia a Palma di Maiorca nella stazione del Ferrocarril de Sóller, la bella palazzina in stile Liberty in cui, aspettando il treno sulla banchina, si ha la sensazione di trovarsi in un’epoca passata. L’antico trenino, con le sue finiture in legno e i sedili imbottiti, viaggia lentamente nel caos del capoluogo maiorchino e, incurante della frenesia metropolitana, attraversa impassibile gli incroci congestionati dal traffico. In pochi minuti il treno lascia la città per addentrarsi nella campagna, dove il paesaggio sembra sconfinato e ci si dimentica di trovarsi su un’isola. Nel panorama punteggiato da ulivi e mandorli le fincas, le antiche case bianche dell’aristocrazia spagnola, riposano come tante signore indolenti nella calura estiva. In estate l’aria calda che entra dai finestrini aperti ti avvolge in profumi di macchia mediterranea, sembra di scivolare nel passato. 

Soller Fincas
In viaggio sul Ferrocarril de Sóller | Ester Teruzzi - Maiorca - Agosto 2016

Attraversata la piccola cittadina di Buñola, il trenino inizia la sua arrampicata tra i monti della Sierra de Tramontana. Qui attraversa diversi viadotti e tredici tunnel, il più lungo dei quali misura 2.876 metri. Fuori dai finestrini non c’è una luce, solo roccia viva e scura e l’aria si fa sempre più fredda e umida a mano a mano che ci si addentra nella pancia della montagna; sembra di attraversare le gallerie di una miniera. Un alito di aria calda avvisa che l’uscita del tunnel è vicina. 

Soller
In viaggio sul Ferrocarril de Sóller | Ester Teruzzi - Maiorca - Agosto 2016

Oltre la catena montuosa la vista si apre sulla valle che ospita Sóller, dove il treno termina la sua corsa dopo circa 32 km. Al primo piano della stazione di Sóller, ricavata da una casa signorile del 1616, è possibile visitare la mostra che espone cinquanta ceramiche di Picasso e quella con opere di Joan Mirò, il cui nonno materno, Joan Ferrà, nacque proprio a Sóller. Anche qui, nella quiete delle piccole vie e fra i palazzi in stile Liberty sembra di passeggiare in un’altra epoca. Percorrendo viali alberati si giunge alla piazza principale, davanti alla mole della chiesa di Sant Bartomeu, progettata da un allievo dell’architetto Antoni Gaudí. Per combattere la calura i chioschi propongono spremute fresche, celebre è infatti la produzione di arance sull’isola.

NELLE PICCOLE VIE DI SÓLLER, FRA I PALAZZI IN STILE LIBERTY.

Soller Stazione Liberty
Stazione del Ferrocarril a Sóller | Ester Teruzzi - Maiorca - Agosto 2016
Soller Centro Storico
Sóller | Ester Teruzzi - Maiorca - Agosto 2016
Soller Liberty Modernismo
Cattedrale e palazzo del Banco Sóller a Sóller | Ester Teruzzi - Maiorca - Agosto 2016
Life Callout

“Non c’è treno che non prenderei, non importa dove sia diretto.”

[Edna St. Vincent Millay]

Il viaggio riprende salendo sul tram d’epoca che collega direttamente Sóller al relativo porto. 

La tramvia fu aperta il 4 ottobre 1913, circa un anno dopo l’inaugurazione della linea ferroviaria. Entrambe le tratte furono progettate dall’Ingegnere Pedro Garau. Salire su questo tram è un’esperienza speciale: alcune carrozze sono aperte e con l’aria nei capelli ci si lascia nuovamente alle spalle la civiltà, sfrecciando a pochi centimetri dai tavolini dei bar e sfiorando i muretti di cinta dei giardini per circa 5 km, fino al porto, che oggi è un incantevole scalo turistico e che una volta aveva una grande valenza commerciale. Sul lungomare, le carrozze sfilano a pochissimi metri dall’acqua, tra i ristoranti tipici e le boutique. Il tram attraversa il Puerto de Sóller fino al capolinea. Scendere e salire dai vagoni, fra turisti eccitati e maiorchini intenti nelle loro attività quotidiane, è un’impresa. La folla è brulicante, ma allontanandosi pochi metri dalla stazione e passeggiando tra le banchine del molo si ritrova la quiete. La baia è piccola e assolata, dalla caratteristica forma a ferro di cavallo, e conserva il fascino dei paesini marittimi mediterranei. Il muretto bianco del lungomare invita a sedersi e fare conoscenze.

VIAGGIANDO SULL’ORANGE EXPRESS, L’ANTICO TRAM DI SÓLLER.

Orange Express Modernismo
Tram Ferrocarril de Sóller | Ester Teruzzi - Maiorca - Agosto 2016
Antico Tram Soller
Tram Ferrocarril de Sóller | Ester Teruzzi - Maiorca - Agosto 2016

IL FASCINO MEDITERRANEO DI PUERTO DE SÓLLER.

Soller Porto
Puerto de Sóller | Ester Teruzzi - Maiorca - Agosto 2016

FERROCARRIL DE SÓLLER S.A.

Ferrocarril de Sóller S.A. è una società di proprietà privata che gestisce l’antica linea ferroviaria dalla stazione di Palma di Maiorca a Sóller e poi la linea tramviaria da qui fino al porto. Originariamente il Ferrocarril serviva innanzitutto per il trasporto delle merci da e per il porto. Il Ferrocarril fu costruito grazie ai proventi del commercio di arance e limoni, aspetto che l’ha resa nota anche con il nome di Orange Express. La Carde & Escoriaza di Saragozza costruì in origine tre vetture motrici a due assi e due rimorchi. Successivamente furono acquistate vetture usate dalle reti di Bilbao e Lisbona, che furono adattate allo scartamento della linea tramviaria, che è lo stesso della ferrovia. L’alimentazione del Ferrocarril è elettrica. Nel parco vetture sono presenti anche delle bellissime carrozze “giardiniere”. 

La linea tramviaria di Sóller e la Tramvia Blau di Barcellona sono le uniche di prima generazione a sopravvivere in Spagna. Sóller, insieme a Gmunden (Austria) e Volchansk (Russia), è inoltre una delle più piccole città in Europa dotata di un sistema tramviario.

www.trendesoller.com

Il Ferrocarril de Sóller nei video del centenario.

Il Ferrocarril de Sóller nei video di viaggio.