Nuova musica per il tuo viaggio

Castione-Presolana, Sfida tra Professionisti e giovani appassionati

Testimonianza di Piero Russo, un giovane ribelle del 1966.

Accanto a piloti come Lella Lombardi e Arturo Merzario corrono ragazzi con l’auto di famiglia, sfuggendo al controllo dei genitori. Si corre per passione e per piacere; l’importante è tornare a casa con la macchina integra.

Cdp Cover
Alfa Romeo Giulietta | Castione della Presolana |11.09.1966 © Piero Russo
Life Callout

La testimonianza diretta

Verso la metà degli anni sessanta, dopo un lungo periodo di inattività finalmente l'ACI Bergamo riuscì ad organizzare una gara in salita sul percorso Castione-Presolana. La partenza avveniva sul ponte alla fine del paese e l'arrivo poco prima del passo, un percorso veloce con una bella serie di tornanti prima dell'arrivo; l'evento ebbe una notevole partecipazione di piloti e di pubblico. All'epoca si poteva ancora correre con vetture strettamente di serie, non esisteva obbligo di misure di sicurezza quali roll bar, cinture, tute... L'unico dispositivo di sicurezza richiesto era il casco. Partecipai alla gara nel 1966, all'insaputa dei miei genitori, con l'auto di famiglia, una Giulietta con cambio al volante le cui uniche modifiche riguardavano l'assetto con ammortizzatori più rigidi, le molle tagliate per abbassarla e eliminazione del filtro aria. Smontai i paraurti e le coppe delle ruote e montai quattro gomme un po' più larghe. Una doppia striscia di nastro adesivo bianco sul cofano che rese l'auto più “corsaiola". 

I campi di gara si raggiungevano direttamente con la macchina della corsa ed era importante cercare di riportarla a casa integra. Ovviamente nessuno si aspettava risultati eclatanti, si correva per il piacere di guidare e di sfidare gli amici, ricordo che uno di loro noleggiò il venerdì una Fiat 124 coupé, di notte smontò i paraurti e il sabato si presentò alle prove ufficiali con la copia della fiches di omologazione di un'altra macchina, il bello fu che lo fecero partire. 

La gara attirava anche piloti e macchine assai importanti come Merzario, Lella Lombardi, Noris, Lualdi Gabardi... con auto come Abarth, Porsche, Ferrari, ma questa è un’altra storia. Purtroppo le velocità elevate di quegli anni portarono agli incidenti e quindi all’interruzione delle gare su strada. Peccato!

[Piero Russo]

Alfa Romeo Giulietta Ticastione Presolana 11 09 1966
Alfa Romeo Giulietta | Castione della Presolana |11.09.1966 © Piero Russo