Nuova musica per il tuo viaggio

Il futuro della mobilità: esploralo con Euromaster

DSC 3696

Le scelte e le azioni di oggi, ci porteranno alla costruzione del nostro futuro: in qualsiasi settore quanto in quello automobilistico, muovere passi in avanti ci porta verso quelle che saranno le tendenze e le prospettive del domani. Riflettendo sul futuro del nostro pianeta, la prima componente a cui penseremo sarà sicuramente la mobilità sostenibile ed elettrica. Si stima che entro il 2025 i governi introdurranno numerosi incentivi fiscali mirati all’elettrico, e che le case automobilistiche destineranno molti dei loro investimenti agli ambiti più complessi dello sviluppo di questo tipo di alimentazione ed energia.

Da un punto di vista tecnologico, oltre che dell’alimentazione alternativa, si parla sempre più spesso di comunicazione V2V, ovvero di auto connesse e capaci di dialogare tra loro, di veicoli a guida autonoma e di tecnologie vehicle to grid, in grado di immagazzinare e al contempo di restituire energia. Ma la trasformazione del settore non coinvolge solo la tecnologia: la sharing economy potrebbe infatti essere un altro fattore di spinta verso il futuro della nostra mobilità.

DSC7028 2

Tutte le trasformazioni del settore automotive, tecnologiche e non, avranno un impatto anche su quello che è definito settore dell’aftermarket. Come parte integrante del mercato automobilistico, l’aftermarket fa riferimento al settore di ricambi e accessori volti a modificare il veicolo. Il nome tradotto in “dopo mercato” fa riferimento proprio al fatto che questo tipo di settore entra in gioco solo nel post-vendita, in tutti i casi di necessità di sostituzione e ricambio.

Per il mondo auto, l’aftermarket diventa fondamentale in tutti i casi di manutenzione o riparazione e propone, accanto a quelli che sono i ricambi originali della casa madre, anche un’ampia scelta di ricambi compatibili dalla grande qualità. Per quello che riguarda il mondo delle due ruote, la fetta di mercato più gettonata è quella che riguarda gli accessori: il dopo mercato propone qualsiasi tipologia di soluzione per abbellire, personalizzare e rendere pratica la propria moto.

DSC 3478

Dedicata proprio all’aftermarket, Autopromotec è una fiera biennale ed internazionale, che per la sua 29° edizione si è conclusa lo scorso 28 maggio a Bologna. Si tratta di un evento che raggruppa internazionalità ed energie di un settore pronto ad affrontare con successo le sfide del futuro della mobilità. In 4 giorni di fiera, 75.141 operatori professionali, di cui il 15% provenienti da 116 paesi del mondo, hanno affollato il quartiere fieristico alla scoperta delle più recenti novità, creando un importante momento di approfondimento e confronto, dopo la pausa obbligata della pandemia. Protagoniste di Autopromotec 2022 le 1.311 aziende partecipanti, hanno affrontato e discusso tematiche legate alla transizione ecologica e alla guida autonoma, alla mobilità elettrica e alla trasformazione digitale del settore. L’enorme avanzamento tecnologico che caratterizza il nostro presente, si riflette nelle sfide poste al nostro domani, a quello del settore che dovrà essere sempre più tecnologico e digitalizzato, offrendo numerose opportunità: informazione, aggiornamento e formazione degli operatori, permetteranno al business di stare al passo con i tempi. La partecipazione registrata alla manifestazione conferma quanto il comparto sia pronto ad affrontare le sfide del futuro della mobilità.

DSC 3730

Euromaster ha partecipato anche per questa edizione ad Autopromotec, come ha già fatto altre volte in passato. Forti della consapevolezza del valore di formazione e aggiornamento continuo degli operatori, il Gruppo era presente all’incontro chiave in materia di sviluppo della mobilità del futuro. Euromaster lavora in modo che tutti i centri della rete possano ricevere il supporto necessario ad affrontare un mercato in continuo sviluppo. Sempre alla ricerca di spirito imprenditoriale, dinamicità e volontà di cambiamento, il leader in Europa per la manutenzione dei veicoli leggeri e industriali, propone ai suoi affiliati una squadra di esperti multidisciplinari (consulenza, marketing, acquisti, informatica, formazione, finanza) e il supporto di una rete internazionale, lasciando sempre ai centri la propria indipendenza operativa.

Euromaster ha sviluppato infatti un metodo vincente basato sull’esperienza di migliaia di centri in Europa, un laboratorio unico, attivo da oltre vent’anni che offre una formazione costante per accompagnare i propri franchisee nel cambiamento.