Nuova musica per il tuo viaggio

TRANSFĂGĂRĂȘAN

La strada dei monti Făgăraș in Romania.

La Transfăgărășan è una delle strade più belle d’Europa, un’attrazione irresistibile per chi ama viaggiare sulla sella di una moto tra foreste, laghi e cascate incantevoli. S’inerpica tortuosa tra le montagne più alte e selvagge della Romania regalando viste mozzafiato e, talvolta, la visita di un orso

Transfagarasan Twisty Road Ok
© Shutterstock | tutti i diritti riservati

Il valico verso il castello di Dracula.

La catena montuosa dei Carpazi divide in due parti la Romania, tracciando un triangolo con base sul confine ungherese e vertice rivolto a sud-est, in direzione del Mar Nero. Il territorio Rumeno interno al triangolo è la Transilvania, dove si trova il castello di Bran, la fortezza del conte Vlad III Dracula. Fra il 1970 e il 1974 il governo rumeno ha costruito una strada che collega il largo bacino del Danubio e quindi la capitale Bucarest con la Transilvania, valicando i Carpazi meridionali nella zona dei monti Făgăraș. Transfăgărășan significa appunto “attraverso i monti Făgăraș”. I rilievi dei Carpazi sono di modesta entità, se paragonati a quelli delle Alpi, ma costituiscono ugualmente una barriera naturale difficile da superare, infatti la Transfăgărășan (statale 7C) viene aperta solo d’estate, solitamente il 30 giugno, a causa del clima rigido che rende il valico impraticabile nel resto dell’anno; d’inverno è transitabile in direzione nord fino alla baita Capra e non oltre, in direzione sud fino alla cascata Bâlea. L'accesso è consentito dalle 06:00 alle 22:00 poiché col buio i tratti sprovvisti di barriere sarebbero troppo pericolosi. Lunga 151 chilometri, la strada include ben 830 ponti, 27 viadotti e 6 tunnel.

Road Transilvania Carpazi
lungo la Transfăgărășan in Transilvania - Romania © CharinaChen | Pixabay

151 chilometri di natura selvaggia fra Bascov e Cârtișoara.

Il percorso, per chi viaggia da sud in direzione nord, inizia a Bascov nel distretto di Argeș e termina a Cârtișoara, un piccolo comune di 1200 abitanti sulla strada che collega il piccolo centro medioevale di Sibiu alla cittadina di Brașov. Il viaggio si snoda fra stretti tornanti e ripidi dislivelli e offre scorci paesaggistici di grande fascino; si procede fra salti rocciosi, praterie montane, laghi e cascate incantevoli, foreste selvagge, dove può capitare che un orso attraversi la carreggiata, cavalli e greggi al pascolo. Salendo verso il passo si attraversa la diga Vidraru sul fiume Argeş, un’imponente barriera di cemento larga 307 mt e alta 166,6 che dal 1965 trattiene l’acqua di uno dei laghi artificiali più grandi d’Europa, è impossibile non fermarsi ad ammirare il paesaggio. 

Transfagarasan Roads Romania
Transfăgărășan in Transilvania - Romania © Myha | Pixabay
Transfagarasan Twisty Road
lungo la Transfăgărășan in Transilvania - Romania © Cristian bortes | Wikimedia
Life Callout

«Dai test svolti in Romania, confermo che la Transfăgărășan è davvero la strada più bella del mondo … un’esperienza unica: mentre perlustravo il percorso, all’uscita di una galleria all’improvviso mi sono trovato a correre in mezzo alle nuvole. Mi sono sentito nell’autodromo di Dio».

[Fabio Barone presidente del Ferrari Club Passione Rossa]

Prometeo sulla terrazza del Pleasa.

Una scalinata porta alla terrazza dove è stata eretta una grande statua di metallo lucente che raffigura Prometeo, il titano che nella mitologia greca rappresenta la ribellione contro il potere dispotico degli dei, fautore del progresso tecnico e amico dell’umanità; amicizia che paga subendo un orrendo supplizio. Prometeo sorveglia il bacino idroelettrico mostrando orgogliosamente i fulmini che Zeus gli ha scagliato contro quale dimostrazione del successo della lotta per il progresso e la cooperazione sociale. 

Vidraru Prometheus

Il lago Vidrau e la riserva naturale Golul Alpin.

Si prosegue costeggiando tutta la sinistra orografica del lago, lo spettacolo dei monti ricoperti di foreste che si gettano nel blu del Vidrau è indimenticabile. Dopo la bella cascata Capra, si giunge al tunnel di 887 metri che porta verso la parte più bella del percorso, si passa nella riserva naturale Golul Alpin e dal lago glaciale Balea, situato a 2042 mt, il punto più alto della Transfăgărășan. Gli stretti tornanti della discesa richiedono attenzione, dopo 13 km si giunge alla cascata Balea, la più alta della Romania, dove l’acqua precipita a valle con salti di 68 metri. Altri 21 km di discesa e l’avventura fra i monti Făgăraș termina; la velocità media di percorrenza è 45 Km/h.

Fagaras Mountains Bâlea Lake Romania
Lago Balea lungo la Transfăgărășan in Transilvania - Romania © Myha | Wikimedia
Balea Lac Transilvania
Lago Balea lungo la Transfăgărășan in Transilvania - Romania © Gavia26210 | Pixabay
Transfagarasan Balea
Cascata Balea lungo la Transfăgărășan in Transilvania - Romania © Tectu Mircea Rares | wikimedia
Transfagarasan Road With Bilea Lake
Lago Balea lungo la Transfăgărășan in Transilvania - Romania © BáthoryPéter | Wikimedia

Transfăgărășan Speed World Record.

Nel 2015 il pilota italiano non professionista Fabio Barone ha stabilito il nuovo record mondiale di velocità su strada in salita sui tronanti della Transfăgărășan, percorrendo un tratto di 13 km in soli 9 minuti 13 secondi e 442 millesimi, alla velocità media di 83 km/h. La sua Ferrari 458 Italia per l’occasione è stata decorata con pipistrelli neri in volo e la sagoma del castello di Dracula. Record superato l’anno seguente, sempre sulla Transfăgărășan, da Andrei Mitrasca a bordo di una Skoda Octavia RS: 8 minuti 26 secondi e 160 millesimi.